-----

Guida all'utilizzo del nuovo Manifesto

Il testo del documento riflessioni e istruzioni per l’uso

Uscito nel 2009 il Manifesto dei diritti della persona con diabete ha avuto una grandissima eco.
Trattandosi del primo documento di questo tipo nel mondo ha riscosso interesse all’estero e ha ispirato la Carta internazionale dei diritti e delle responsabilità delle persone affette da diabete dell’International Diabetes Federation, emanata nel 2011, ed è stato recepito in 5 Regioni (Toscana, Marche, Sicilia, Sardegna e Basilicata) e numerose Asl. Ben 50 Associazioni lo hanno riportato e commentato nei loro siti.

Diabete Italia insieme agli altri promotori ha deciso di presentarne una versione aggiornata. Due le modifiche principali: l'aggiunta del concetto di 'doveri' della persona con diabete a fianco dei diritti e di due sezioni dedicate rispettivamente alla persona anziana e alla integrazione sul territorio.  

Promosso da Diabete Italia, Comitato per i diritti della persona con diabete e Italian Barometer Diabetes Observatory Foundation (IBDO), il Manifesto è firmato dalle associazioni di persone con diabete Agd Italia, Aid, Aniad, Ardi, Diabete Forum, Fand, Fdg, SOStegno70, dall’associazione degli operatori sanitari di diabetologia – Osdi, e da Cittadinanzattiva. È realizzato con l’assistenza tecnica di MediPragma e il sostegno non condizionato di Novo Nordisk.

In analogia con quanto fatto per il Piano Nazionale Diabete, Diabete Italia ha realizzato una 'guida all'utilizzo' del nuovo Manifesto a uso dei dirigenti delle Associazioni. Il concetto è che il Manifesto va portato alle Istituzioni per iniziare un dialogo e per qualificare il ruolo della Associazione come rappresentante dei diritti della persona con diabete.

Logos
Diabete Italia Onlus
c/o Legalitax Studio Legale e Tributario, Via Flaminia, 135 – 00196 Roma - C.F. 97332370580 - P.I. 12150181001
info@diabeteitalia.it - webmaster: www.uela.it
AMD OSDI SIEDP SIMG A.G.D. ITALIA Aniad Diabete Forum