-----

Seconda Conferenza Nazionale sul Diabete

Dalle parole ai fatti
Raccogliendo gli input emersi durante la Prima Conferenza Nazionale Senato e Ministero della Salute si sono mossi presentando una Indagine conoscitiva e un Piano Nazionale del Diabete che rappresentano un potenziale punto di svolta nella Assistenza alla persona con diabete. Segno che a Roma c'è attenzione e capacità di rispondere in modo appropriato alla sfida. Ma toccherà vigilare sulle ricadute.
Il punto di partenza è stata la Prima Conferenza Nazionale sul Diabete tenuta a Roma nel novembre 2011. In quella occasione Diabete Italia aveva presentato un documento che segnalava i punti critici nella assistenza alla persona con diabete e indicava possibili strategie di risoluzione.

L'Indagine conoscitiva
Parole al vento? Non esattamente. Nel corso del 2012 molte cose si sono mosse a Roma. Proprio stimolata da Diabete Italia la Commissione Igiene e Sanità del Senato ha promosso una Indagine conoscitiva.
Nel corso di 11 sedute la Commissione ha ascoltato 68 persone appartenenti a circa 50 fra Associazioni di persone con diabete, Società Scientifiche, rappresentanti delle Aziende e di istituzioni governative: Ministero della Salute, Agenas, Aifa e Istat. Invece di limitarsi a presentare il resoconto stenografico delle audizioni, la Commissione ha incaricato il Direttore del Comitato Scientifico di Diabete Italia, Salvatore Caputo, di rielaborare tutte le informazioni emerse in un documento: un resoconto dell'indagine di 102 fitte pagine che presenta un quadro autorevolissimo e di grande chiarezza di tutti gli aspetti della assistenza alla persona con diabete.
Il documento può essere scaricato dal sito del Senato della Repubblica in questa pagina.
› Clicca qui per scaricare la rassegna stampa dell'evento.
La presentazione dell'indagine conoscitiva è stata l'elemento centrale della Conferenza. Agli interventi della Senatrice Emanuela Baio e del Senatore Stefano De Lillo e alla sintesi offerta da Salvatore Caputo, seguita dalla lettura di un messaggio del Ministro Renato Balduzzi e di un saluto del Presidente del Senato Renato Schifani (significativo per la sua presenza e seguitissimo da televisioni e giornalisti) è seguito un dibattito sugli aspetti principali dell'indagine.

Registri regionali
Si è parlato della necessità di realizzare a breve dei Registri regionali e nazionali del diabete sia per quantificare il fenomeno sia per valutare le performance dei Sistemi Sanitari. Se non si misurano la domanda e l'offerta di salute sarà ben difficile dimensionare le risorse e capire come rispondere al meglio al problema.
Un secondo punto è quello della prevenzione sia a livello di Campagne di sensibilizzazione e di misure da prendere nei confronti della popolazione sia in termini di attività da parte dei Medici di Medicina Generale.

Prevenzione e rapporto con la Medicina Generale
Un terzo tema è stato quello della diagnosi e del trattamento precoce del diabete, una condizione troppo spesso diagnosticata in ritardo e affrontata in modo molto ‘morbido’ nelle prime fasi, quando invece è dimostrata l'utilità di aggredire in modo molto deciso lo scompenso glicemico nei primi anni.
Il rapporto fra Medicina Generale e Diabetologia specialistica, cuore della gestione del diabete – soprattutto di tipo 2 – così come disegnato dal progetto Igea è stato valutato dall'Istituto Superiore di Sanità.

Scuola e diritti
Tre relazioni si sono concentrate su quanto si sta facendo per aiutare i bambini a cui devono essere somministrati farmaci durante le ore di permanenza a scuola, un tema sul quale il Ministero si sta muovendo in questi mesi in maniera forse risolutiva.  
Da ultimo si è parlato in termini molto concreti del diritto alla salute che in una fase di crisi economica rischia di essere colpito dai tagli dei budget pubblici e dall'impoverimento delle famiglie.
Concludendo la Conferenza, Umberto Valentini, Presidente di Diabete Italia, ha sottolineato i risultati importanti ottenuti nel 2012: l'Indagine conoscitiva e il Piano Nazionale del Diabete e ha disegnato il ruolo delle Associazioni e delle Società Scientifiche che saranno chiamate a monitorare l'implementazione pratica del Piano Nazionale a livello regionale e locale e a ripresentare nelle varie sedi i risultati emersi dalla Indagine conoscitiva.
“In questa Seconda Conferenza”, ha detto Umberto Valentini, “Diabete Italia ha voluto ascoltare e far ascoltare – anche prevedendo la ripresa e la messa online di tutti gli interventi, integrati da alcune interviste – quanto si sta facendo a livello centrale per il diabete. Le persone con diabete e i Team sono abituati a confrontarsi, non sempre con successo, con Asl e Regioni, e non tutti conoscono la qualità e la profondità del lavoro di analisi e di proposta che viene svolto nelle sedi più autorevoli: Senato, Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Agenzia per i servizi sanitari regionali, Aifa e Istat. Insomma, a Roma molto si è mosso e si muove”.


Le interviste e gli interventi della conferenza

I video delle interviste
Umberto Valentini - Presidente di Diabete Italia › Guarda il video
Salvatore Caputo- Dirigente del Comitato Scientifico di Diabete Italia › Guarda il video
Ketty Vaccaro - Responsabile del settore Welfare del Censis › Guarda il video
Mariadonata Bellentani - Dirigente della Sezione Organizzazione dei Servizi Sanitari AGE.NA.S › Guarda il video
Stefano De Lillo - Membro della XII Commissione Igiene e Sanità › Guarda il video
Roberto D'Elia - Dirigente generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute › Guarda il video

Presentazione dell'indagine conoscitiva
Stefano De Lillo - Senatore, Correlatore dell'indagine conoscitiva del Senato sulla Patologia diabetica 1a parte › Guarda il video 2a parte › Guarda il video
Emanuela Baio - Senatrice, Presidente del Comitato per i Diritti della Persona con Diabete 1a parte › Guarda il video 2a parte › Guarda il video
Fabrizio Oleari - Capo dipartimento della sanità pubblica e dell’innovazione 1a parte › Guarda il video 2a parte › Guarda il video

Saluti
Umberto Valentini - Presidente Diabete Italia › Guarda il video
Renato Schifani - Presidente del Senato › Guarda il video

L'indagine conoscitiva del Senato sul diabete
Salvatore Caputo - Direttore del Comitato Scientifico di Diabete Italia 1a parte › Guarda il video 2a parte › Guarda il video 3a parte › Guarda il video 4a parte › Guarda il video

Epidemologia: è possibile avere dati certi sul diabete?
Linda Laura Sabbadini - Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali dell'ISTAT › Guarda il video
Antonio Nicolucci - Direttore del Dipartimento di Farmacologia ed Epidemologia del Consorzio Mario Negri Sud › Guarda il video

Prevenzione: Chimera o strategia?
Roberto D'Elia - Dirigente del Dipartimento della Sanità pubblica e dell'innovazione del Ministero della Salute › Guarda il video
Claudio Cricelli - Presidente SIMG 1a parte › Guarda il video 2a parte › Guarda il video

Diagnosi e trattamento precoce: quale progetto?
Mariadonata Bellentani - Dirigente Sezione Organizzazione dei Servizi Sanitari AGE.NA.S › Guarda il video
Carlo Bruno Giorda - Presidente AMD › Guarda il video

Migliore gestione e controllo: quali modelli assistenziali?
Marina Maggini - Responsabile progetto IGEA ISS › Guarda il video
Stefano Del Prato - Presidente SID › Guarda il video

Il diabete giovanile: un problema centrale?
Paola Pisanti - Presidente della Commissione Diabete del Ministero della Salute › Guarda il video
Massimo Cipolli - Presidente Comitato Socio-Sanitario Diabete Italia › Guarda il video
Marco Cappa - Presidente SIEDP › Guarda il video

La persona con diabete: quale diritto alla salute in epoca di crisi?
ketty Vaccaro - Direttore Welfare CENSIS › Guarda il video
Roberto Cocci - Vicepresidente Diabete Italia › Guarda il video
Roberta Chiandetti - Presidente OSDI › Guarda il video

Conclusioni
Umberto Valentini - Presidente di Diabete Italia › Guarda il video
Renato Lauro - Presidente dell'Italian Barometer Diabetes Observatory › Guarda il video
Antonio Tomassini - Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato › Guarda il video

 

Logos
Diabete Italia Onlus
c/o Legalitax Studio Legale e Tributario, Via Flaminia, 135 – 00196 Roma - C.F. 97332370580 - P.I. 12150181001
info@diabeteitalia.it - webmaster: www.uela.it
AMD OSDI SIEDP SIMG A.G.D. ITALIA Aniad Diabete Forum